Piazza del Donatore, 3/4
TreQuarti
sempre
Visa, Mastercard, Diners, Pos
Turno di chiusura: domenica e lunedì
Ferie: variabili
Alberto Basso, un giovane ma con il piglio del cuoco esperto, che consolida il suo talento spingendo sull’acceleratore di piatti che non disdegnano una calibrata innovazione, grazie ad una tecnica innata e la maniacale ricerca della migliore materia prima del territorio e non solo…

Terra di grande fermento nella ristorazione, la provincia di Vicenza non ha luoghi senza un presidio goloso di un certo livello. Così, anche tra il verde dei colli che circondano la bella Val Liona, si fa sempre più strada la cucina di Alberto Basso. Un giovane ma con il piglio del cuoco esperto che consolida il suo talento, spingendo sull’acceleratore di piatti che non disdegnano una calibrata innovazione, grazie ad una tecnica innata e alla maniacale ricerca della migliore materia prima del territorio e non solo.

Godibilissimi in partenza l’occhio di bue vegetale e la spugna di pomodoro, origano e olive. Se la classica pasta e fagioli rappresenta il saporito omaggio al territorio, l’amore per i sapori mediterranei irrompe con il pomodoro secco, le puntarelle fior di latte, le alici e la calamarata di moscardini. Di bell’impatto anche il maccarello marinato con cavolfiore e zafferano e veramente di grande gusto le conchigliole ripiene di crema di fagioli, gocce di basilico, spuma di rosmarino e brodo di minestrone.

Infine anche il “semplice” pollo ruspante di San Germano dimostra una mano felice. I dolci non smentiscono la chiave golosa che Alberto usa per le sue idee, come nel caso della spuma di mascarpone con caffè amaro e frollino al cacao. La sala, perfettamente organizzata, così come una carta dei vini di ottima struttura e con una bella disponibilità di etichette al calice, è appannaggio del bravo Christian Danese. Menu degustazione che vanno da 57 euro a 76. Alla carta circa 60 euro che possono ridursi del 30% scegliendo le mezze porzioni.

Dalla A4 uscire al casello di Montecchi Maggiore, prendere la direzione per Brendola e quindi seguire le indicazioni per Grancona. Dopo 20 minuti di viaggio tra i dolci Colli Berici si arriva a destinazione.