WeFood da tutto esaurito nelle 60 Fabbriche del Gusto

Tutto esaurito nel fine settimana dedicato alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche di Veneto, Trentino, Fvg ed Emilia Romagna. Aggiunti in extremis turni di visita per garantire a tutti la possibilità di partecipare. I promotori: “Un format originale destinato a svilupparsi in altre regioni italiane”.

7 novembre 2021

Un weekend da tutto esaurito, con laboratori artigianali e aziende prese d’assalto per scoprire i segreti delle produzioni enogastronomiche di eccellenza di Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Questo il risultato al termine del fine settimana dedicato al buono e al ben fatto che ha visto protagoniste 60 Fabbriche del Gusto dove si sono svolti showcooking, laboratori e visite guidate. “Un successo – lo definiscono i promotori – tanto che in molte aziende abbiamo dovuto aggiungere in extremis turni di visite aggiuntivi per permettere a chi non si era prenotato per tempo di poter partecipare”.

Per due giorni si è potuto vedere come vengono realizzati alcuni dei più pregiati prodotti enogastronomici, .al cioccolato alla farina, dal vino alla birra, dai formaggi ai prosciutti fino ai liquori,  senza dimenticare il mondo delle cucine professionali.

Visite guidate, laboratori, showcooking e degustazioni hanno permesso dunque ad un vasto pubblico, pur nel rispetto delle normative anti-covid ancora vigenti, di cogliere i segreti delle produzioni di qualità, dopo un anno e mezzo difficile per la ristorazione. E proprio la partecipazione massiva ad un evento come questo testimonia il desiderio di riscoprire la convivialità che il cibo offre, oltre agli stessi prodotti da conoscere e assaggiare, e alle aziende che li mettono sulle nostre tavole. In alcuni casi, la richiesta di visitare le eccellenze del territorio è stata così forte che è stato necessario aggiungere dei turni di visita.

Grande interesse anche per gli showcooking, che hanno visto la partecipazione dei più importanti chef delle guide Venezie a Tavola ed Emilia-Romagna a Tavola. Gli eventi si sono svolti grazie alla collaborazione con Cantine Aperte a San Martino in Friuli Venezia Giulia, che hanno ospitato i cuochi per la preparazione delle loro ricette, realizzate inoltre con le farine di Mulino Antimo Caputo. Gli showcooking si sono tenuti con grande successo anche nella pizzeria Acqua&Farina di Vicenza e nel ristorante Al Cavallino in provincia di Trieste.

Grande soddisfazione è stata espressa dai promotori, che sottolineano come We-Food non solo si sia consolidata rispetto agli scorsi anni, ma si confermi un format di promozione delle eccellenze enogastronomiche valido non solo per il territorio delle Venezie e dell’Emilia-Romagna, ma utilizzabile anche per altri territori italiani. Un ringraziamento particolare è stato infine espresso dagli organizzatori ai partner Berto’s, Lattebusche e Soplaya, nonché alle 60 aziende partecipanti.

La manifestazione è stata promossa dalle Guide Venezie a Tavola ed Emilia Romagna a Tavola e da ItalyPost, anche grazie al contributo di partner come Berto’s, Lattebusche, Soplaya, e con il sostegno di alcune realtà regionali come Promoturismo FVG con La Strada del Vino e dei Sapori o Movimento Turismo del Vino Fvg.